Un malore prima della partita: poliziotto in ospedale, niente cori al Ceravolo.

Silenzio quasi surreale allo stadio “Ceravolo” di Catanzaro. Niente cori, non si espongono vessilli e si canta. La salute di un uomo viene prima dello spirito ultrà e di una partita di calcio. Un bel gesto di solidarietà ieri pomeriggio per il funzionario dell’Anticrimine della Questura di Catanzaro, Antonio Trotta, 34 anni, che poco prima della partita Catanzaro Foggia, valida per il campionato di serie C, ha avuto un malore ed è stato trasportato in ospedale. Stava aspettando nel piazzale della Galleria del Sansinato i tifosi ospiti, che, infatti, sono entrati in ritardo rispetto all’inizio del match… CONTINUA A LEGGERE SU CALABRIADIRETTANEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *