Parte il progetto innovativo Magna Graecia Future sulla micro fertirrigazione nella viticoltura di precisione sui vitigni autoctoni calabresi

Martedì 17 gennaio, alle ore 17:00, presso l’Aula Seminari (cubo 44 C – Ponte Coperto) del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (DIMEG) dell’Università della Calabria è stato presentato il progetto innovativo sulla micro fertirrigazione nella viticoltura di precisione sui vitigni autoctoni calabresi, una struttura avanzata che prevede l’installazione di un sistema computerizzato capace di ottenere risparmi idrici, nutrizionali e gestionali durante il ciclo biologico della pianta, rispettando le inevitabili condizioni critiche climatiche e ambientali che nel futuro rappresenteranno la normalità dei cicli produttivi.

Il progetto, presentato e coordinato dall’azienda vitivinicola Magna Graecia (soggetto capofila) in partnership con l’Università della Calabria, l’Informatore Agrario e l’Associazione La Forma (ente di formazione e informazione), ricade nel PSR 2014/2020 della Regione Calabria – Intervento 16.1  Fase 2 – e si occuperà di gestione delle risorse idriche, di clima e cambiamenti climatici, nonché di biodiversità e gestione della natura.

All’incontro dimostrativo, dopo i saluti istituzionali posti dalla Direttrice del DIMEG dell’UNICAL, Francesca Guerriero, del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza, Marco Ghionna, e del Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Cosenza, Michele Santaniello, interverranno i partners del progetto.

Moderati dal giornalista Valerio Caparelli, relazioneranno al convegno: Vincenzo Granata, titolare dell’azienda Magna Graecia, sul tema “Il Progetto: Incrementare la produttività agricola e valorizzare le risorse”; Roberto Castiglione, dell’Associazione La Forma, con un intervento su “Divulgazione e consulenza, i risultati attesi e l’impatto sul territorio”; Luigino Filice, Responsabile Scientifico DIMEG del progetto, che riferirà su “Imprese e Innovazione: creare valore sostenibile”; Vitina Marcantonio, della testata specializzata Informatore Agrario, che affronterà il tema “Agricoltura 4.0: verso un’agricoltura di precisione”.

Le conclusioni della conferenza di presentazione del progetto innovativo Magna Graecia Future saranno tenute dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, Gianluca Gallo.

Il workshop è stato patrocinato dall’Ordine degli Ingegneri di Cosenza (per gli iscritti all’Albo è previsto il riconoscimento di 2 CFP) e dal Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali (ai partecipanti iscritti all’ordine verranno rilasciati 0,25 CFP).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.